LAMIERE

                                                                       LAMIERE                   

Il mio essere,

come un relitto

in secca,

subisce

incessantemente

gli attacchi 

della risacca.

 

Il  miagolio

delle parti sfaldate,

simile al rumore

delle lamiere

che incessantemente

piangono ai venti,

saturavano l’infinito!

 

I miei lai,

ormai flebili,

erano come

silenzi tombali.

 

L’improvviso aprirsi

di una realta’,

come catarsi annunziata,

mi ha risucchiato

alla vita,

implodendo.

 

Tu,

meteora di luce,

solcando il mio universo,

hai bloccato il tempo,

l’infinito,

come clessidra ferma,

ha tacitato

l’eterno cigolio,

ed io sospeso

tra realta’ e sogno,

iniziando a vivere,

attendo

il maturare degli eventi

per assaporarci

insieme

attimi di luce

 

 

LAMIEREultima modifica: 2009-03-15T23:13:11+01:00da piramidex1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento